Ristrutturare casa

Ristrutturazioni edilizie: farle da un’impresa irregolare può costare molto caro

Ristrutturare casa da una società non regolare, o in nero, può costare molto caro. Il Dl Coesione approvato dal governo lo scorso 30 aprile 2024, infatti, prevede che il committente prima della fine dei lavori debba ottenere dall’impresa di costruzioni un attestato sulla congruità del costo della manodopera per interventi edilizi a partire da 70.000 euro (prima la soglia minima era pari a 500.000 euro). Di conseguenza, il committente deve verificare che l’impresa sia regolare o abbia regolarizzato le proprie posizioni in essere prima di pagare il saldo finale dei lavori. E in caso contrario?

Leggi notizia completa Ristrutturazioni edilizie: farle da un’impresa irregolare può costare molto caro
Faber Immobiliare

Truffe sulla casa: come difendersi grazie agli agenti immobiliari

È stato arrestato con l’accusa di truffa un uomo di 60 anni, custode di un palazzo a Milano, che avrebbe tentato di vendere – all’insaputa dei legittimi proprietari – alcuni immobili all’interno dello stesso stabile. Ai potenziali acquirenti l’uomo affermava di essere stato delegato dai proprietari per la compravendita, esibendo una falsa perizia giurata e convincendoli così a versare un anticipo di circa 10 mila euro per agevolare la conclusione della transazione.

Leggi notizia completa Truffe sulla casa: come difendersi grazie agli agenti immobiliari

Cambio di destinazione d’uso: quando è possibile e come si fa

Il cambio di destinazione d’uso è la modifica della funzione che viene riconosciuta a un immobile: si tratta pertanto di una procedura con la quale il proprietario dell’immobile decide di variarne il ruolo – sotto il profilo urbanistico e catastale – passando ad esempio da unità residenziale a commerciale, da artigianale a industriale, e così via.

Leggi notizia completa Cambio di destinazione d’uso: quando è possibile e come si fa

Lo spostamento di una porta interna richiede sempre il riaccatastamento?

Lo spostamento di una porta interna concede al proprietario di casa la possibilità di riadattare gli spazi conformemente alle proprie necessità: senza necessità di un restauro integrale di tutto l’appartamento, dunque, è ben possibile riorganizzare agevolmente ed efficacemente gli ambienti domestici, allargando alcune aree o cambiando le modalità di accesso alle stesse.

Leggi notizia completa Lo spostamento di una porta interna richiede sempre il riaccatastamento?